Comune di Prato Carnico

Benvenuti nel sito del Comune di Prato Carnico

Ricercje svelte


< vai al contenuto centrale




Procedimento Bonus Elettrico statale

Oggetto Bonus Elettrico statale (SGATE)
Area tematica Contributi economici
Descrizione Il bonus sociale per l’energia elettrica è uno sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica valido per 12 mesi. Inoltre, in caso di grave malattia che imponga l’uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, lo “sconto” viene erogato con modalità particolari.
Responsabile procedimento Barbara Cimenti
UnitĂ  organizzativa responsabile dell'istruttoria Servizio Affari Generali
Recapiti telefonici e casella istituzionale di posta elettronica 0433 60052 (Comeglians), 0433 69034 (Prato Carnico), 0433 72051 (Forni Avoltri), 0433 672020 (Ovaro), 0433 68030 (Rigolato), anagrafe@com-comeglians.regione.fvg.it, anagrafe@com-prato-carnico.regione.fvg.it, ragioneria@com-forni-avoltri.regione.fvg.it, servizi.demografici@com-ovaro.regione.fvg.it, protocollo@com-rigolato.regione.fvg.it
Termine per la conclusione (giorni) 30
In base alla norma Decreto interministeriale 28 dicembre 2007 e decreto-legge n. 185/08
Tempo medio effettivo di conclusione (giorni)
Uffici e Servizi Servizio Affari generali - ufficio assistenza

 

Il bonus sociale è uno sconto applicato alle bollette dell’energia elettrica, valido per 12 mesi, al termine del quale, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino deve rinnovare la richiesta di ammissione, mentre, per i casi di grave malattia che imponga l’uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, lo "sconto" sarĂ  applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessitĂ  di utilizzare tali apparecchiature.  

A CHI SPETTA 
- Per disagio economico: potranno accedere al bonus sociale, secondo quanto stabilito dal governo (decreto interministeriale 28 dicembre 2007), tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza con potenza impegnata fino a 3 kW, che abbiano un valore ISEE inferiore o uguale a 7.500 euro. La potenza Ă¨ innalzata a 4,5 kW e l'ISEE a 20.000€ per i nuclei familiari con quattro e piĂą figli a carico ai fini Irpef.
- Per disagio fisico: hanno inoltre diritto al bonus sociale tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi, per avere accesso al bonus sociale, il cliente finale deve essere in possesso di un certificato ASL.
I due bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilitĂ .
Il bonus sarà corrisposto direttamente come sconto sull'importo della bolletta, dividendo l'importo annuale per il numero delle bollette. Qualora il bonus dovesse superare l'importo della bolletta (al netto delle imposte), il cliente non dovrà pagare nulla, ma non è previsto un bonus annuale superiore al costo della bolletta.

IMPORTO DEL BENEFICIO
Il Bonus Sociale per l'energia elettrica consente alle famiglie in condizioni di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (calcolata per famiglia tipo e al netto delle imposte). Il valore dell'agevolazione varia a seconda del numero dei componenti della famiglia.

Descrizione Anno 2008 Anno 2009Anno 2010Anno 2011Anno 2012
NumerositĂ  familiare 1-2 componenti € 60  â‚¬ 58 € 56 € 56 € 63
Numerosità familiare 3-4 componenti € 78 € 75€ 72 € 72 € 81
NumerositĂ  familiare oltre 4 componenti€ 135 € 130  € 124€ 124€ 139
Disagio fisico  â‚¬ 150€ 144€ 138 € 138 € 155

Il valore del Bonus elettrico è aggiornato annualmente dall’AutoritĂ  per l'Energia Elettrica e il Gas entro il 31 dicembre dell’anno precedente. Per conoscere tutti gli aggiornamenti è possibile visitare il sito dell'AutoritĂ .

Ulteriori informazioni sul sito http://www.bonusenergia.anci.it/?q=Bonus-Elettrico.

COME PRESENTARE LA DOMANDA
Se ci si presenta personalmente allo sportello la domanda verrĂ  compilata contestualmente con l'aiuto dell'operatore comunale., diversamente la
domanda può essere consegnata, compilata sui moduli allegati e corredata ove necessario dalla documentazione richiesta, al Comune in uno dei seguenti modi: - direttamente, consegnandola all'ufficio di riferimento, all'Ufficio Protocollo durante gli orari di apertura al pubblico; - tramite fax; - tramite posta (ordinaria - in questo caso non c’è garanzia di ricevimento - o raccomandata); - tramite posta elettronica “semplice” all'indirizzo dell'ufficio di riferimento o del Comune, se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identitĂ  (in questo caso non c’è garanzia di ricevimento); - tramite PEC all'indirizzo PEC del Comune interessato se firmata digitalmente, oppure se scansionata con allegata la copia del documento di identitĂ , in questo caso l'invio ha lo stesso valore di una raccomandata AR.

 

POTERE SOSTITUTIVO IN CASO DI INERZIA DELL'UFFICIO
Comune di Comeglians: www.comune.comeglians.ud.it/Accesso-civico.6942.0.html
Comune di Forni Avoltri: www.comune.forni-avoltri.ud.it/Accesso-civico.6944.0.html
Comune di Ovaro: www.comune.ovaro.ud.it/Accesso-civico.6937.0.html
Comune di Prato Carnico: www.comune.prato-carnico.ud.it/Accesso-civico.6939.0.html
Comune di Rigolato: www.comune.rigolato.ud.it/Accesso-civico.6946.0.html;