Bonus spesa per le persone in difficoltà economica derivante dalla crise epidemiologica e in altro stato di bisogno

bando aperto bimestrale

I nuclei familiari in difficoltà economica a seguito dell’emergenza Coronavirus in possesso dei requisiti di cui all’avviso prot. n.0001148/2021 pubblicato all’Albo e sul sito istituzionale del Comune di Prato Carnico possono richiedere dei buoni spesa finalizzati a fronteggiare le esigenze primarie legate all’approvvigionamento di generi alimentari e beni di prima necessità (prodotti alimentari, articoli per l’igiene personale e della casa, farmaci ed articoli medicali)

Il buono spesa (erogato in forma cartaceo o tramite carta prepagata) potrà essere speso presso gli esercizi commerciali contenuti nell’apposito elenco pubblicato sul sito istituzionale del Comune nel rispetto delle limitazioni agli spostamenti disposti dalle vigenti disposizioni emergenziali.

La domanda va presentata su modulo di autocertificazione predisposto dal Comune disponibile on line sul sito del comune e cartaceo presso l'atrio del Municipio e inviata a mezzo mail all'indirizzo protocollo@com-prato-carnico.regione.fvg.it o anagrafe@com-prato-carnico.regione.fvg.it unitamente a scansione o foto della carta d'identità del richiedente. Ove questo non sia possibile sarà consegnata in Municipio previo appuntamento telefonico o depositata presso la cassetta delle lettere del Municipio. Le domande verranno istruite e ove ricorrano i requisiti evase ogni bimestre secondo l’ordine della graduatoria e fino ad esaurimento dei fondi (es. per situazioni di bisogno relative a gen/feb 2021 la domanda va presentata entro il 31/03/2021,

 

Sono beneficiari della misura, i cittadini in possesso dei seguenti requisiti:

I. residenza nel Comune di Prato Carnico alla data della domanda;
cittadini il cui nucleo familiare si trovi alternativamente in una delle seguenti condizioni:

I.nessun componente sia titolare di reddito di qualsiasi natura e/o copertura assistenziale;

II.nessun componente del proprio nucleo familiare anagrafico è percettore, a partire dal mese di marzo (mese in cui sono iniziate le restrizioni), di entrate da redditi lavorativi o pensioni o sostegni pubblici (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno pubblico);

III.nucleo familiare monoreddito, derivante da attività autonoma il cui titolare dell'attività abbia richiesto trattamento di sostegno al reddito ai sensi del DL 18/2020;  

IV.nucleo familiare monoreddito, derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito a zero ore ai sensi del DL 18/2020; 

V.nucleo familiare monoreddito, derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito a ridotto orario di lavoro ai sensi del DL 18/2020; 

VI.nucleo familiare composto da più componenti e il cui reddito derivi da attività autonoma il cui titolare dell’attività abbia richiesto trattamento di sostegno al reddito ai sensi del DL 18/2020 e da lavoro dipendete il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito a zero ore ai sensi del DL 18/2020;

VII.nucleo familiare segnalato dall’ente gestore dei servizi socio-assistenziali che non sia beneficiario o titolare di trattamenti pensionistici validi ai fini del reddito o di altra copertura assistenziale;

VIII.altre situazioni di fragilità economica strettamente legate all’emergenza epidemiologica e debitamente documentate che hanno comportato un rilevante calo del reddito complessivo del nucleo familiare da marzo 2020 in poi e altri stati di bisogno.

  1. il nucleo familiare dispone complessivamente di patrimonio mobiliare alla data di fine del bimestre, (es. 28/02/2021, 30/04/2021, 30/06/2021, ecc.) inferiore a

    I fascia di priorità
    - € 5.000 per una persona;
    - € 7.500 per 2 persone;
    - € 10.000 per 3 o più persone;

    II fascia di priorità
    - € 7.500 per una persona;
    - € 10.000 per 2 persone;
    - € 15.000 per 3 o più persone.

Accedono comunque in via prioritaria coloro che non hanno sostegni pubblici.

Le altre situazioni di fragilità economica saranno singolarmente valutate a scorrimento successivamente ai richiedenti in possesso dei suddetti requisiti a), b) da I a VII e c).

 

Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta all’Ufficio affari generali in orario di apertura al pubblico (tel. 0433 69034   mail anagrafe@com-prato-carnico.regione.fvg.it).

L’avviso completo unitamente al modello di domanda: