Borgo rurale di ORIAS

Di particolare interesse, accanto ai centri abitati, sono gli stavoli - abitazioni temporanee di mezza costa - utilizzati nei periodi di transito delle mandrie dal fondovalle alle casere in quota (maggio-giugno, settembre-novembre) per una fase di adattamento agli alpeggi. Questi edifici rurali sono solitamente costruiti su due piani, sotto la stalla affiancata dall'abitazione dei pastori, sopra il fienile; la base in muso di pietra, il piano elevato in legno con ampi finestroni a griglia per garantire l'essicazione del fieno, il tetto in scandole di legno o, più spesso, in laterizio (planelas).

Interessantissimo esempio d'agglomerato di tali fabbricati è il borgo Orias, sito al di sopra della Frazione di Truia, dove sono raggruppati ben dodici edifici, alcuni dei quali contigui. I timpani sono rivolti a sud, tranne in due casi in cui le costruzioni sono poste trasversalmente, e l'ingresso al fienile è posteriore in modo da sfruttare la pendenza del terreno per ricavarne una stalla parzialmente interrata.

 

Raggiungibile con l'auto, è anche meta di una bella passeggiata partendo da Osais o da Pieria.

 

 

.

Itinerario consigliato

 

Partenza: da Osais su strada asfaltata
da Pieria su strada sterrata
Maps 46.52622463, 12.78938681
Altitudine 1001 mt.
Dislivello 300 mt. circa
Tempo di percorrenza: 1 ora                   
Difficoltà: Facile                 
Calzature: comode

 

 

Flora e Fauna: Faggio, Nocciolo, Abete Rosso, Ontano, Acero, Carpino, Frassino, Bucaneve, Primule, Ciclamino, Scarpette della Madonna, Scoiattolo, Volpe, Ermellino, Poiana, Picchio Rosso, Picchio Verde, Capriolo, Cervo, Tasso.

Fauna: Cinciallegra, Ciuffolotto, Ballerina bianca, Picchio, Ghiandaia, Poiana, Scoiattolo, Capriolo, Cervo, Tasso, Volpe.